in che modo PREFERISCI?

Photo by Nick Bondarev on Pexels.com

Sabato avevo bisogno di fare acquisti, causa COVID-19 ho trovato chiuso.

Da qui qualche riflessione…

Photo by Artem Beliaikin on Pexels.com

In questo momento sono tutti chiusi allo stesso modo, indifferentemente, ma quando sono aperti sono diversi.

E se riuscissero ad esser a pieno regime chi preferiresti?

Tra qualche riga capirai meglio cosa intendo.

Ho poco feeling con i centri commerciali, prodotti di qualità media, se fossero discount ancor peggio, e la scelta in fin dei conti è abbastanza limitata se la paragoniamo a cosa si trova oggi sul web.

Preferisco quei negozi in cui trovo maggior qualità nei prodotti, un servizio personalizzato, e anche qualche buon consiglio.

Quella di sabato è stata una situazione tipica che mi ha fatto riflettere, e mi ha portato a fare dei paragoni col mio settore, e sull’esperienza che stanno vivendo i clienti.


Sabato è stato un po’ quello che sta accadendo alle banche tradizionali oggi, è sotto gli occhi di tutti, o almeno sotto i tuoi.

Infatti, o sei destinatario di questa mia newsletter, o l’hai trovata facendo delle ricerche sul web. Quindi tu gli occhi li hai aperti!

Ogni giorno chiudono filiali, quelle che rimangono aperte hanno sempre meno personale, dirottano i clienti verso i servizi automatizzati, un po’ come le casse self service al supermercato.

Da quando è iniziato il COVID-19 i clienti vengono ricevuti solo su appuntamento, dopo molti giorni.

Alcune banche hanno persino abbandonato alcuni paesi di provincia, spostando i rapporti dei clienti nei paesi vicini… a volte più di 10 km!


Alla ricerca degli aspetti migliori delle esperienze vissute da cliente


Sono le esperienze di acquisto che preferisco ad ispirarmi nel servizio che voglio dare, perciò ecco come vedo le cose.

Poiché ne sei il destinatario voglio condividerle con te.

Penso al meglio di due modelli distanti tra loro, che offrono entrambi qualcosa di speciale.

Attenzione: sto per citare un’azienda, so che su alcuni aspetti è oggetto di discussione, voglio prendere in considerazione solo alcuni aspetti del servizio che offre.

Lasciamo per un attimo da parte il giudizio sul suo business.

Photo by Sagar Soneji on Pexels.com

Sì, è lei! Aspetta un attimo ad impallinarmi.

Ecco quello che sono riuscito e quello che vorrei riuscire a mutuare:

  • Ha garantito il servizio anche col COVID ✅
  • Rispetta i tempi di consegna ✅
  • Il servizio PRIME, con un piccolo abbonamento annuo offre la consegna in un giorno ❗️
  • Catalogo esteso ✅
  • Collabora con negozi specializzati ✅❗️

Sui punti 1, 2 e 4 ci sono, sul 3 e sul 5 ci sto lavorando.

Questi cinque aspetti del servizio che offre, come cliente mi piacciono tantissimo, e vorrei riuscire a replicarli.


Chi mi ha ispirato di più è la boutique in cui vado a vestirmi, anzi, è stata la mitica CRI.

Il primo valore che mi da è la selezione che fa, l’essere un negozio piccolo ma non piccolissimo porta ad offrire una certa scelta ma mirata.

Ma a fare la differenza è lei, la CRI.

E’ diventata un vero punto di riferimento: sa già cosa mi piace e sa che odio trascorrere ore a indossare mille abiti.

Quando è il momento giusto mi fa provare completi che non avrei preso in considerazione, perché alla fine ha ragione lei e sa che me ne innamorerò.

Mi ha accompagnato nella scoperta, nel provare, nello sperimentare. Con entusiasmo e un po’ di pazienza: lo fa dal mio matrimonio!

Anche con chi le ho portato!

Sa che amo guardare velocemente ma senza fretta, e ha fatto un colpo da maestro: “Se aprissi a mezzogiorno solo per te durante l’orario di chiusura?”.

Questa è stata la ciliegina!


Questo è quello che cerco di fare per te e per tutti i miei clienti, passa dall’impegno e dalla ricerca di continui piccoli miglioramenti.

Perciò te lo dico ora: se nel 2020 hai visto alcune novità, vedrai cosa ho in mente per il 2021…

Spero ti piaccia.

So che non è per tutti, ma se sei qui…

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: